Bugiardi senza gloria

Tutto quello che ci ha fatto credere la stampa dei padroni (e non era vero)

Le Grillate Rosse. Andreotti assolto. Berlusconi perseguitato. Craxi esule e martire. Mani Pulite complotto dei comunisti, anzi della Cia. La “presunta trattativa” Stato-mafia. L’attentato a Belpietro. Le 56 case di Di Pietro. I soldi di Grillo in Costarica. Il tesoro di Casaleggio. La nipote di Mubarak. I tecnici competenti di Monti. Il golpe dei giudici contro Berlusconi. Il golpe di De Magistris e Genchi contro tutti. Il golpe dei pm contro Napolitano. Il golpe di Calciopoli contro la Juve. Il golpe di Consip contro Renzi. La casa di Scajola a sua insaputa. La culona Merkel all’insaputa di Berlusconi. I plagi della Madia a sua insaputa. I falsi di Sala a sua insaputa. Il caso Etruria all’insaputa della Boschi. Gli insider Renzi-De Benedetti a loro insaputa. Gli hacker e le fake news di Putin. Di Maio bugiardo e delinquente. La Raggi bugiarda e delinquente. Berlusconi e Dell’Utri assolti dai fratelli Graviano. Lo scandalo Spelacchio… Marco Travaglio racconta 10 anni di storia d’Italia attraverso le balle dei giornali dei padroni.

Prezzo:

15.00

Pagine: 576

ISBN: 9788899744843

Anno di Uscita: 2020

Un libro per capire in che paese viviamo

Da MicroMega 09/12/2020 Di Angelo Cannatà

10 anni di storia d’Italia attraverso le balle dei giornali dei padroni

Da Il Fatto Quotidiano 09/12/2020 Di Redazione
Marco Travaglio

Marco Travaglio

Marco Travaglio ha lavorato con Indro Montanelli, prima a «il Giornale» e poi a «La Voce». Ha collaborato con diverse testate, fra cui «Sette», «Cuore», «Il Messaggero», «Il Giorno», «L’Indipendente», «Il Borghese», «la Repubblica» e «l’Unità». Oggi, oltre a collaborare con «l’Espresso», «MicroMega», «A» e con Servizio pubblico di Michele Santoro, è direttore de «il Fatto Quotidiano», che ha contribuito a fondare nel 2009. Dopo il successo di Promemoria, Anestesia totale, E' Stato la mafia, Slurp - Lecchini, Cortigiani & Penne alla Bava, è in scena nei teatri italiani con Perché No, insieme a Giorgia Salari. È autore di molti libri di successo, tra i quali: L’odore dei soldi (con Elio Veltri, Editori Riuniti 2001), Regime (con Peter Gomez, Rizzoli-Bur 2004), Per chi suona la banana (Garzanti 2008), Colti sul fatto (Garzanti 2010). Per Chiarelettere ha pubblicato: "Mani sporche" (con Pter Gomez e Gianni Barbacetto, 2007), "Se li conosci li eviti" (con Peter Gomez, 2008), "Il bavaglio" (con Peter Gomez e Marco Lillo, 2008), "Italia Annozero", (con Vauro e Beatrice Borromeo, 2009), "Papi. Uno scandalo politico", (con Peter Gomez e Marco Lillo, 2009), "Ad personam" (2010), "Silenzio, si ruba (dvd+libro, 2011)", “Mani pulite. La vera storia vent'anni dopo” (con Gianni Barbacetto e Peter Gomez, 2012), "BerlusMonti" (Garzanti, 2012), "L'illusionista. Ascesa e caduta di Umberto Bossi" (con Pino Corrias e Renato Pezzini, Milano, Chiarelettere, 2012), "Viva il Re!" (Chiarelettere, 2013), "È Stato la mafia" (Chiarelettere, 2014), "Slurp. Dizionario delle lingue italiane" (Chiarelettere, 2015), "Perché NO" (Paper First, 2016).
logo