Donne sul fronte: Ilaria Alpi. Armi e veleni, le verità interrotte

di Lucia Guarano con i disegni di Mattia Ammirati

Mogadiscio, 20 marzo 1994.
Ilaria Alpi e Miran Hrovatin sono da poco rientrati nel loro hotel, il Sahafi, ma decidono di uscire attraversando la greenline, la linea che divide in due la capitale somala, dilaniata dalla guerra. Si dirigono all’hotel Amana dove si fermano solo alcuni minuti. Appena ripartiti, un fuoristrada li affianca e li blocca. A bordo c’è un commando armato che apre il fuoco sui due giornalisti. Saranno entrambi assassinati. È il punto di rottura, ma anche il punto di partenza per raccontare in un lungo flashback l’impegno e il lavoro di Ilaria Alpi in Somalia. E l’inchiesta che la porterà a scoprire una verità inconfessabile. Un presunto traffico internazionale di armi e rifiuti radioattivi in cui erano coinvolti molti paesi, tra cui l’Italia. Ilaria era entrata in un ingranaggio più grande di lei e per questo doveva morire.  È il prezzo da pagare per una giornalista che sceglie di non sottrarsi alla ricerca della verità.

Con un’intervista a Luciano Scalettari e la documentazione dettagliata della commissione d’Inchiesta sull’omicidio Alpi-Hrovatin.

Prezzo:

7.90

Pagine: 128

ISBN: 9778142147006

Anno di Uscita: 2020

Temi: in edicola

logo