Eretici

La scienza, l’arte, la politica, i diritti civili, la disobbedienza, la pittura, persino la Chiesa: un principio di eresia è presente in tutto ciò che coinvolge l’essere umano. Gli eretici possono essere uomini o donne, assassini o santi, pazzi o estremamente lucidi. E allora come riconoscerli? Gli eretici sono quelli che nei secoli sono stati additati come diversi, quelli che si sono distinti, quelli messi da parte per le loro idee, quelli che hanno infiammato pulpiti e quelli che hanno vissuto nascosti, quelli che hanno pagato con la vita per difendere un’idea e quelli che hanno pagato il loro conto con la giustizia per mantenere viva la propria disobbedienza; gli eretici sono quelli che hanno volontariamente rinunciato alla vita e quelli che la vita l’hanno difesa in tutte le sue forme e manifestazioni; gli eretici sono i non allineati, le presenze scomode, le voci di una coscienza collettiva spesso afona. Gli eretici sono quelle donne e uomini che – attraverso le epoche – non si sono piegati al pensiero unico, sono quelli che ci hanno lasciato l’eredità più importante: il coraggio di scegliere la libertà, il coraggio di scegliere ciascuno la propria strada da percorrere.

Prezzo:

16.00

ISBN: 9788899784775

Anno di Uscita: 2020

Temi: andrea camilleri, arte, Chiesa, diritti civili, disobbedienza civile, eresia, eretico, papa francesco, politica, scienza, tina anselmi

Tomaso Montanari

Tomaso Montanari

Insegna Storia dell’arte all’Università per Stranieri di Siena. Scrive sul Fatto Quotidiano. È sempre stato un rompiscatole, un «ospite ingrato», una voce fuori dal coro. Per questo ama gli eretici.
logo