Attraversamenti

Storie e incontri di un comunista e democratico italiano

Prefazione di Massimiliano Smeriglio

Il questo libro è raccontato il rapporto tra Goffredo Bettini, da cinquant’anni militante e dirigente della sinistra italiana, prima del Pci e oggi del Pd, con alcune grandi o per lui significative personalità con le quali ha potuto avere un rapporto politico, culturale, ideale e anche intimo. Le pagine danno conto della temperie storica, morale e della qualità delle relazioni nei decenni che ci stanno alle spalle.

Bettini, in ognuna delle amicizie e dei rapporti che racconta, lascia agli altri qualcosa e prende dagli stessi molto. Sono, infatti, prevalentemente racconti di amicizie. Gli amici si appartengono. E, per questo, riescono ad entrare l’uno nell’altro nelle parti meno esposte al pubblico, meno note.

L’opera è divisa in vari capitoli, preceduti da una prefazione di Massimiliano Smeriglio, ognuno dedicato a una persona diversa: Gianni Borgna, Pier Paolo Pasolini, Mario Tronti, Pietro Ingrao, Francesco Rutelli, Renzo Piano, Luciano Berio, Andrea Augello, Franca Chiaromonte. Lo stile cronachistico che Bettini ha scelto riporta episodi divertenti, inediti; così come riflessioni più di fondo, sull’oggi e sul domani; sull’arte e Roma; sulla politica e la filosofia. Nell’epilogo politico, sulla base di questi materiali così compositi e che danno il senso della dimensione ricca di un’esperienza personale e collettiva, l’autore dà un giudizio sull’attuale situazione della sinistra e del Paese e indica una suggestione per il futuro.

Dal 7 maggio in libreria

Prezzo:

18.00

Anno di Uscita: 2024

Il ritorno di Bettini: non sento Elly da un anno, questo partito è da riformare

Da Corriere della Sera 06/05/2024 Di Fabrizio Roncone
Download

Goffredo Bettini: “La nostra sinistra è spaesata, ma può reagire (più unita)”

Da Il Fatto Quotidiano 07/05/2024 Di Salvatore Cannavò

“Attraversamenti” da oggi in libreria

Da Il Manifesto 07/05/2024 Di redazione Il Manifesto
Download

Nell’ultimo saggio di Bettini un tributo all’ “avversario-amico”

Da La Gazzetta del Mezzogiorno 07/05/2024 Di Goffredo Bettini
Download

Pasolini e i ragazzi della Fgci, un’isola nel mare del nonsenso

Da Il Manifesto 07/05/2024 Di Goffredo Bettini

Tutti gli Attraversamenti di Bettini. Perché il PD è (e deve) restare plurale

Da Domani 06/06/2024 Di Gianni Cuperlo
Download

“Attraversamenti” di Bettini nella storia repubblicana

Da La Stampa 06/06/2024 Di M.V
Download

Goffredo, politica e sentimento

Da l'Unità 19/06/2024 Di Roberto Morassut
Download
Goffredo Bettini

Goffredo Bettini

Goffredo Bettini (Roma, 5 novembre 1952) fin da ragazzo coltiva due grandi passioni: il cinema e la politica. È segretario del PCI di Roma ed entra nella Direzione nazionale del partito ad appena 32 anni. È l’ispiratore del “Modello Roma”, con i Sindaci Rutelli e Veltroni. Gli viene affidata la responsabilità della costruzione dell’Auditorium di Renzo Piano. Ne diventa Presidente nel 1997, poi fonda e dirige la Festa del Cinema di Roma. Costruisce il Pd, di cui è coordinatore nazionale con Veltroni segretario. Membro del Parlamento, prima alla Camera e poi al Senato, viene eletto al Parlamento Europeo nel 2014. Dopo una legislatura, non si ripresenta. Convinto sostenitore del governo Conte II, supporta Zingaretti nella realizzazione di un’alleanza larga.
A sinistra. Da capo

A sinistra. Da capo

Goffredo Bettini, uno dei principali ideatori e costruttori del Pd, analizza le ragioni storiche della sconfitta della sinistra e si interroga sul suo futuro; non mancano autocritica, opinioni scomode, retroscena e proposte concrete.