Io posso

Immaginate di tornare un giorno a casa vostra e di trovare un costruttore legato alla mafia lì davanti. Immaginate che vi dica che quella non è casa vostra, ma sua. E che, qualche anno dopo, ve la danneggi gravemente per costruirci accanto un palazzo più grande. E immaginate di dover aspettare trent’anni prima che un tribunale italiano vi dia ragione. Immaginate che, dopo tutto questo tempo, vi riconoscano un compenso per i danni, che però nessuno vi pagherà mai dato che il costruttore nel frattempo è stato condannato perché legato alla mafia e lo Stato gli ha sequestrato tutto. E ancora, immaginate che di quella somma, che non riceverete mai, l’Agenzia delle entrate vi chieda il 3 per cento. Questo è quello che, più o meno, è successo a Maria Rosa e Savina Pilliu. E diciamo ‘più o meno’, perché in trent’anni, in realtà, è successo questo e molto altro. Intorno al palazzo abusivo si aggireranno vari personaggi: mafiosi eccellenti, assessori corrotti, killer latitanti, avvocati illustri, istituzioni pavide, vittime di lupare bianche, anonimi intimidatori e banchieri generosi. E poi ci mettiamo anche noi due che, venuti a conoscenza della vicenda, abbiamo deciso di scrivere questo libro. La nostra intenzione è cambiare il finale di questa storia, con l’aiuto di tutti. Raggiungendo tre obiettivi. Il primo: attraverso la vendita di questo libro raccogliere la cifra necessaria per pagare quel famoso 3 per cento dell’Agenzia delle entrate. Il secondo: far avere lo status di ‘vittime di mafia’ alle sorelle Pilliu. Il terzo: ristrutturare le palazzine semidistrutte e concederne l’uso a un’associazione antimafia.


Io posso è una sorta di mantra a Palermo. Non importa cosa dice la regola, perché tanto ‘Io posso’. Le regole valgono solo per gli stupidi. ‘Io posso’ sottintende sempre: ‘E tu no’. Ecco, a noi piace molto questa frase. La gridiamo a gran voce ma con un senso opposto. Io posso e tu no perché io sono lo Stato e tu no.” Parco della Favorita, Palermo. Due sorelle finiscono al centro di una tenaglia terribile: da una parte c’è la mafia, dall’altra lo Stato. La mafia le perseguita, lo Stato non le considera vittime. Questo libro vuole cambiare il finale alla storia.


In edicola con il Fatto Quotidiano

Prezzo:

10.20

Anno di Uscita: 2021

Temi: in edicola

Pif-Lillo: ‘Io posso’ è storia vera con un finale aperto

Da AGI 13/07/2021 Di Amelia Cartia
Download

“Io posso”, in edicola il libro di Lillo e Pif: “Insieme, cambiamo ora il finale delle sorelle Pilliu”

Da Il Fatto Quotidiano 15/07/2021 Di Redazione

Lillo e Pif intervistati da Scanzi su “Io posso”: rivedi la diretta

Da Il Fatto Quotidiano 15/07/2021 Di Redazione

“Io posso”, la presentazione del libro a Palermo con Pif, Marco Lillo e l’arrivo a sorpresa delle sorelle Pilliu

Da Il Fatto Quotidiano 15/07/2021 Di Redazione

“Io posso”, un inno alla moralità e alla giustizia

Da MicroMega 15/07/2021 Di Angelo Cannatà

‘Le sorelle coraggio’, sul palco della Festa del Fatto la testimonianza di Savina Pilliu: “La nostra è una battaglia di legalità, ma lo Stato è assente”

Da 13/09/2021 Di Redazione
Marco Lillo

Marco Lillo

Giornalista investigativo e vicedirettore del Fatto Quotidiano. Con Marco Travaglio è autore dei libri Bavaglio e Papi - uno scandalo politico. Con Lirio Abbate ha pubblicato I Re di Roma, il primo libro sul Mondo di mezzo. Tutti editi da Chiarelettere. Per PaperFIRST, di cui è direttore editoriale, ha dato alle stampe i best-seller Il potere dei segreti, Di padre in figlio e Padrini Fondatori (anche questo scritto con Marco Travaglio).
Pif

Pif

Pif, nato a Palermo nel 1972, all’anagrafe Pierfrancesco Diliberto. Dopo la maturità si iscrive a un corso-concorso per giovani autori organizzato a Milano. Lo nota il capo delle Iene Davide Parenti che lo sceglie prima come autore e poi come inviato. Dal 2006 su Mtv conduce Il Testimone che ora è traslocato su Sky. Attore in varie pellicole di Fausto Brizzi, Daniele Lucchetti e altri registi, ha diretto due film: La mafia uccide solo d’estate nel 2013 e In guerra per amore nel 2016.

“Io posso” di Marco Lillo e Pif. Il booktrailer ufficiale

logo
Il caso Khashoggi

Il caso Khashoggi

Tutto quello che Renzi dovrebbe leggere prima di parlare di "RInascimento saudita".